Home | Mappa del sito | English Version | Contatti | ADMIN
Produzioni e proposte didattiche   Convegnistica    Biglietteria    News    Teatro Luigi Russolo    Photogallery    

Prosa    Danza    Cabaret    Giovanissimi    Teatro Scuola    Il Porto del Teatro    Primi passi a teatro    Calendario Spettacoli    Eventi Fuori Programma    Archivio    

Dettaglio Evento >>
 

Mercoledi 18 Dicembre

 
 ore 21:00        Fondazione Musicale Santa Cecilia
 DA PONTE - l'avventura musicale di un poeta viaggiatore

di e con DAVID RIONDINO

Ensemble dell’Universität Mozarteum Salzburg

con la parteciazione di Enrico Bronzi e Giovanni Gnocchi, violoncelli Sepp Radauer, contrabbasso



Cosa ci farà mai un ensemble di musicisti provenienti da uno più importanti conservatori al mondo - il MOZARTEUM DI SALISBURGO - con un regista-cantautore-attore come DAVID RIONDINO?

....e se a tutto questo aggiungiamo anche la partecipazione di due violoncellisti "qualsiasi" come ENRICO BRONZI e GIOVANNI GNOCCHI e un contrabbassista che si chiama SEPP RADAUER?

Racconteranno la vita e i viaggi di un personaggio poliedrico, estroverso e stravagante, librettista di fama: una delle figure più "curiose" nel mondo della musica e dell'arte vissuto a cavallo tra il 1700 e il 1800...



►►►►►►►►►►►►►►►►
«DA PONTE
l'avventura musicale di un poeta viaggiatore»
►►►►►►►►►►►►►►►►



Biglietto prezzo unico 15 euro Orari biglietteria:
martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30
il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 18.00

►►Evita la coda>>>>>Acquista il biglietto on line!
http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg%5Bevento%5D&id_evento=1190825

▁ ▂ ▃ ▄ ▅ ▆ ▇ █ ▉ ▊

Il nome di Lorenzo Da Ponte è indissolubilmente legato a quello di Wolfgang Amadeus Mozart e non si può negare che fu un decennio glorioso, quello viennese (1782-1791) nel quale i due collaborarono creando capolavori assoluti della storia musicale come Le Nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan Tutte. Eppure, se si esclude questa celebre e felice parentesi, pochi conoscono realmente la vita e le avventure di Da Ponte. Egli stesso ci viene in soccorso con le sue Memorie, scritte, riscritte e pubblicate tra il 1823 e il 1830 negli Stati Uniti dove si era trasferito. Un racconto attendibile? Chissà. E’ lecito dubitarne, se si pensa alla sua abilità di poeta. Un poeta, però, senza dubbio turbolento e straordinariamente ricco di risorse.
Nato a Ceneda (oggi Vittorio Veneto) nel 1749, il suo vero nome è Emanuele Conegliano, ma la famiglia, di origine ebraica, fa proprio il cognome del vescovo che li battezza. Fin dalla giovinezza, Lorenzo è attratto dalla mondanità, dalla cultura e dalle donne. Questa passione non manca di procurargli guai: è già sacerdote quando deve scappare da Venezia, dove frequenta la nobiltà più illuminata ma si ritrova accusato di “ratto di donna onesta”, col rischio di finire in carcere per un lungo periodo.Fugge dunque, e trova un rifugio dorato a Vienna dove Antonio Salieri lo introduce alla corte di Giuseppe II. E’ l’epoca d’oro dell’incontro con Mozart. Alla morte del sovrano (1790) Da Ponte vede mutare la propria fortuna e nel 1973 si sposta a Londra, dove rimane fino al 1804. Nuovi guai, niente teatro ed un mare di debiti: l’Europa non basta più per scappare, decide di riparare in America. Lì nessuno conosce Mozart, e men che meno lui, ora indaffarato dietro al banco della drogheria con cui si guadagna da vivere. Ma il vecchio librettista amico di Casanova non è cambiato e non tarda ad inserirsi nella vita culturale americana. Con l’ironia e l’arguzia consuete porta in luce il proprio talento, organizza una tournée di melodrammi rossiniani, distilla segretamente grappa, difende a spada tratta la cultura italiana. Muore a New York nel 1838.

- - - - - - - - - - -

David Riondino è un fervoroso estimatore della lingua dapontiana e ha sapientemente ridotto le Memorie a un ciclo di letture in quattro episodi riferiti ai luoghi principali della autobiografia del poeta (Venezia, Vienna, Londra, New York). Sostenute dalla divertita passione del fine dicitore, le letture diventano poi ‘quasi spettacolo’ grazie all’intreccio del testo con la musica eseguita dal vivo.

La scelta di musiche e danze che accompagna questa versione dello spettacolo rappresenta una sorta di paesaggio sonoro delle peregrinazioni di Da Ponte, a cavallo tra autori di corte e musica popolare. È, in fondo, la musica che il poeta idealmente avrebbe potuto ascoltare nei suoi rocamboleschi viaggi.
▁ ▂ ▃ ▄ ▅ ▆ ▇ █ ▉ ▊

Per maggiori informazioni
www.fmsantacecilia.it
tel. +39 (0)421 270069 - info@fmsantacecilia.it
Acquista il biglietto    




17/01/2018
UN TÊTE À TÊTE TRA AMICI PER IL PROSSIMO APPUNTAMENTO DEDICATO AI GIOVANISSIMI!
[ leggi ]
11/01/2018
MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI SHOW: ENNESIMO TUTTO ESAURITO AL RUSSOLO!
[ leggi ]
 
 <<  Gennaio 2018  >> 
 D   L   M   M   G   V   S 
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
 
Newsletter

Per essere sempre aggiornato su novità, spettacoli o quant'altro, iscriviti alla nostra newsletter